Corso di frutticoltura famigliare (seconda parte) Stampa

Parte a fine febbraio il nuovo corso di frutticoltura familiare promosso dal Comune di Santorso in collaborazione con Anapia Veneto. Il percorso formativo – ormai un appuntamento fisso al quale, ogni anno, rispondono decine di iscritti – quest'anno si rinnova, con un programma di approfondimenti legato a quelle piante e ai quei frutti spesso dimenticati, eppure portatori di importarti benefici nel bilancio dell'alimentazione familiare.

In programma la coltivazione di piante e piccoli frutti come il ribes, la mora, il lampone, il mandorlo, il noce, il fico, i kaki e il melograno; la conservazione e la trasformazione della frutta, a partire dalle marmellate e dai succhi di frutta per arrivare all'essicazione, agli sciroppi e ai liquori.

Gli argomenti saranno trattati durante nove azioni serali, e i partecipanti avranno la possibilità di prendere parte a un laboratorio pratico di una mattinata per toccare con mano i temi affrontati. Il corso, che si svolgerà nell'aula magna dell'istituto comprensivo Cipani, si inserisce nei percorsi legati alla sostenibilità ambientale e alla valorizzazione dei beni comuni sui quali la comunità di Santorso si confronta ormai da alcuni anni.

per ulteriori informazioni vai al sito